Dalla A alla Z: imparare a fare un libro illustrato

Date:
Vai al calendario 2018-2019

Dalla A alla Z: imparare a fare un libro illustrato
Per realizzare un libro illustrato capace di incantare il lettore (e un editore!), non basta saper realizzare un’illustrazione: bisogna conoscere i segreti del ritmo, della narrazione sequenziale e dell’interpretazione del testo.
Attraverso un percorso didattico dove alterneremo momenti di teoria a divertenti esercizi creativi, impareremo a progettare e realizzare un libro illustrato dalla A alla Z.
Partendo da testi e poesie fornite dal docente, realizzeremo uno storyboard: la ‘mappa’ necessaria per non perdersi nel lungo viaggio di un album da realizzare. Studieremo come interpretare al meglio un testo, trasformando parole in immagini e immagini in poesia. Capiremo che la composizione non serve a fare più carino un disegno, ma a rendere animata e viva una scena. Impareremo a togliere, togliere e ancora togliere, per alleggerire il ritmo narrativo e per scoprire che ogni elemento del disegno, quando è necessario e non messo lì un po’ a caso, commuove.
Ogni lavoro preparativo e progettuale serve a questo: a dare al lettore la sensazione che la storia che ha davanti sia vera. Solo credendo in quello che leggiamo e vediamo possiamo emozionarci.
Il corso prevede schizzi, disegni, esercizi per liberare la creatività, la realizzazione di uno storyboard e alcune tavole definitive dove ci concentreremo sui personaggi e i loro gesti.
Ogni studente verrà seguito individualmente.
Tecniche previste: monotipia, incisione su cera, collage, acrilico.
A chi è rivolto il corso:
il corso è rivolto a chiunque desideri capire come funzionano il linguaggio delle immagini in sequenza e l’album illustrato contemporaneo.
Possono partecipare al corso ragazze e ragazzi (capaci di affrontare sette ore di classe al giorno) e adulti.

Argomenti che tratteremo:
– Come è fatto il libro: il formato; la copertina; i risguardi; numero pagine
– La composizione: principali aspetti della composizione nella pagina
– La direzione narrativa del tempo nelle pagine del libro
– Il ritmo: imparare a togliere.
– Diversi tipi di narrazione sequenziale: teatrale; cinematografica.
– La gestualità dei personaggi: naturale o artificiosa.
– Il libro e il lettore: come usare quello che sa il lettore per sorprenderlo invece di annoiarlo.
– Lo storyboard: come realizzarlo; come limarlo; come inviarlo a un editore.
– Parole e immagini: principali aspetti grafici e semantici della relazione testo-illustrazione.

Legenda immagine: studi su un’illustrazione di Jon Kassel tratta dal libro: Questo non è il mio cappello, Zoo Libri